Uncategorized

iPhone SE è stato un successo: i primi dati di vendita

Era l’annuncio che in tanti aspettavano da anni, quello di un iPhone nuovo ed economico. Due aggettivi che non hanno mai trovato posto nella stessa frase quando si è trattato di dispositivi della casa di Cupertino. Fino a pochi mesi fa almeno fa. Tuttavia un’altra fetta di utenza ha visto l’iPhone SE 2020 come uno smartphone datato e non al passo con i tempi. Ma è proprio qui che Apple ha pianificato la propria strategia.

Il report del CIRP (Consumer Intelligence Research Partners) ha confermato come in soli tre mesi dall’uscita iPhone SE abbia lasciato un importante segno positivo all’interno dei risultati finanziari dell’azienda americana. Nel dettaglio leggiamo che il nuovo dispositivo della gamma iPhone ha inciso per il 19% sulle vendite globali di Apple nel 2020.

L’attrattiva del prezzo sembra aver giocato un ruolo chiave anche tra gli utenti già in possesso di dispositivi della mela morsicata. Il rapporto di CIRP racconta infatti che il 73% di chi è passato ad SE aveva un modello di iPhone di tre o più anni di vita. Inoltre una piccola fetta, il 9%, è passata da Android ad iOS. Segno che la proposta di Apple ha convinto anche utenti di un altro ecosistema.

iPhone SE è uno smartphone che unisce il vecchio con il nuovo: uno strategia che a guardare i risultati del trimestre Aprile – Giugno sembra aver ripagato. Del resto anche l’azienda di Cupertino non poteva ignorare una categoria, quelli dei dispositivi di fascia media, che nel segno del software Android ha confermato anno dopo anno una maturazione sempre più totale, rosicando quote di mercato anche ai cosiddetti top di gamma.

Related Posts